Diario di cucina…

Fantastico….apro questo blog nel momento in cui sperimento più ricette di Jamie Oliver, ma la grande Nigella Lawson rimane per me un riferimento fondamentale. Sono state le sue trasmissioni a fare di me una kitchen addiccted irrecuperabile!
Cosí anche questa sera ho goduto dello stare in cucina come panacea per tutti i mali…giramento di palle col marito, stanchezza accumulata dalle notti in bianco con le bimbe e dolori lancinanti alla schiena si sono andati pian piano dissolvendo man mano che il menú prendeva forma.
Quando sono arrivati lo zio Ste e la zia Bab in tavola c’erano una bella fougasse al timo (versione alleggerita della fougasse al timo e chorizo presente nell’ottimo Baking made easy di Lorraine Pascal) ed una torta rovesciata con cipolle rosse e tardivo di Treviso ( mia variante della “torta rovesciata per la cena” in How to be a domestic goddess di Nigella) rigorosamente appena sfornate. Per il frittino ho aspettato che arrivassero gli ospiti perché se c’é una cosa insindacabile é che il fritto va fatto e mangiato…e così ho prodotto i miei primi fiori di zucca pastellati: ho cercato in rete e trovato in video molto semplice e chiaro per pulire i fiori mentre la ricetta per la pastella l’ho presa dall’inserto FRITTI della rivista Alice Cucina e devo dire che mi é venuta un po’ sciapa ed a questo é facile rimediare, ma soprattutto era una quintalata tanto che quella avanzata l’ho coperta e messa in frigo con l’intenzione di pastellare e friggere qualcosa pure domani…ODIO buttar via in cucina a meno che non ne vada dell’incolumitá dei commensali!!!
Con un inizio cosí il primo non l’ho neanche preso in considerazione!!!
Segue quindi un’ottima tagliata di scamone talmente morbida e succosa che perfino la unenne Mari saltava dal seggiolone per avere i suoi bocconcini ;-)… Immancabili i contorni (per me se manca la verdura é come non aver mangiato): tardivo di Treviso semplicemente brasato in padella ed una ricettina per il cappuccio viola scovata, nell’ormai datato Cook with Jamie, semplicemente da leccarsi i baffi!!!
Per il dolce non mi sono data pena perché so che Ste e Bab arrivano sempre con qualcosa da iperglicemia, ma per ogni evenienza defilata dentro l’alzatina riposava la morbidissima torta alla Coca Cola di Nigella, che verrà sbranata all’ormai imminente colazione!
Avrei voluto una più dettagliata documentazione fotografica, ma sono riuscita ad immortalare solo la fougasse 😉

Buona notte

20130322-052940.jpg

Annunci

5 pensieri su “Diario di cucina…

    • Accidenti quale onore! Grazie dell’invito, spero di riuscire ad elaborare qualcosa di degno in tempo!
      Intanto speriamo che la primavera arrivi veramente!!!!!

      • Si, speriamo che la primavera arrivi davvero! Nel frattempo crea la tua ricettina primaverile! 🙂

  1. ciao, scusami in che libro è inserita la ricetta della torta alla coca cola di Nigella? la vorrei assolutamente provare, ho alcuni libri ma non mi sembra di averla letta o vista in tv, puoi aiutarmi a reperirla? grazie mille

    • Si trova in HOW TO BE A DOMESTIC GODDESS, tradotto in italiano come DELIZIE DIVINE edito LUXURY BOOKS. Per quello che ne so io dei suoi primi due libri, ovvero questo e HOW TO EAT, non esiste la versione televisiva.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...